Assistenza Download library [ Arch Area ]
Contattaci per

Informazioni

Visita la

Download library

Accedi alla tua

[Arch Area]

Contatta il nostro

Ufficio Stampa

Accedi alla tua

[ Arch Area ]

proof:pdf xmp.did:6760B5195068EA119833D6CD3D12A2C3 xmp.iid:6760B5195068EA119833D6CD3D12A2C3 uuid:bb9aeb98-1aa4-814c-8a09-a96a5b11a54c uuid:9fc8e9b5-9851-6e41-b0b2-b55bc0d9611e uuid:bb9aeb98-1aa4-814c-8a09-a96a5b11a54c uuid:bb9aeb98-1aa4-814c-8a09-a96a5b11a54c proof:pdf saved xmp.iid:6760B5195068EA119833D6CD3D12A2C3 2020-03-17T14:06:22+01:00 Adobe Illustrator CS6 (Windows) / AIRobin 2020-03-17T14:06:22+01:00 Adobe Illustrator CS6 (Windows) 2020-03-17T14:06:22+01:00 2020-03-17T14:06:22+01:00 256 88 JPEG /9j/4AAQSkZJRgABAgEASABIAAD/7QAsUGhvdG9zaG9wIDMuMAA4QklNA+0AAAAAABAASAAAAAEA AQBIAAAAAQAB/+4ADkFkb2JlAGTAAAAAAf/bAIQABgQEBAUEBgUFBgkGBQYJCwgGBggLDAoKCwoK DBAMDAwMDAwQDA4PEA8ODBMTFBQTExwbGxscHx8fHx8fHx8fHwEHBwcNDA0YEBAYGhURFRofHx8f Hx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8f/8AAEQgAWAEAAwER AAIRAQMRAf/EAaIAAAAHAQEBAQEAAAAAAAAAAAQFAwIGAQAHCAkKCwEAAgIDAQEBAQEAAAAAAAAA AQACAwQFBgcICQoLEAACAQMDAgQCBgcDBAIGAnMBAgMRBAAFIRIxQVEGE2EicYEUMpGhBxWxQiPB UtHhMxZi8CRygvElQzRTkqKyY3PCNUQnk6OzNhdUZHTD0uIIJoMJChgZhJRFRqS0VtNVKBry4/PE 1OT0ZXWFlaW1xdXl9WZ2hpamtsbW5vY3R1dnd4eXp7fH1+f3OEhYaHiImKi4yNjo+Ck5SVlpeYmZ qbnJ2en5KjpKWmp6ipqqusra6voRAAICAQIDBQUEBQYECAMDbQEAAhEDBCESMUEFURNhIgZxgZEy obHwFMHR4SNCFVJicvEzJDRDghaSUyWiY7LCB3PSNeJEgxdUkwgJChgZJjZFGidkdFU38qOzwygp 0+PzhJSktMTU5PRldYWVpbXF1eX1RlZmdoaWprbG1ub2R1dnd4eXp7fH1+f3OEhYaHiImKi4yNjo +DlJWWl5iZmpucnZ6fkqOkpaanqKmqq6ytrq+v/aAAwDAQACEQMRAD8A9U4q7FXYq7FXYq7FXYq7 FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7F XYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FX Yq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXY q7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq 7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7 FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7F XYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FX Yq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXY q7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq 7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7 FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7F XYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FX//2Q== Adobe PDF library 15.00 image/svg+xml Oggetto vettoriale avanzato 1 False False 38.054688 12.724609 Pixels Gruppo campioni predefinito 0

Indice dei contenuti

  • 1. Un alimento altamente consigliato
  • 2. Cosa sono i semi di lino: storia e caratteristiche
  • 3. Fiori e semi della pianta di lino
  • 4. Proprietà dei semi di lino
  • 5. Come usare i semi di lino in cucina
  • 6. Semi di lino nei pasti quotidiani
  • 7. Farina di lino e abbinamenti in cucina
  • 8. Semi di lino e problemi intestinali
  • 9. Semi di lino per la bellezza della pelle
  • 10. Semi di lino per la bellezza dei capelli

Un alimento altamente consigliato

...per i numerosi benefici.

Inserire i semi di lino nella propria alimentazione è, quindi, altamente consigliato e questo perché i benefici che si possono ottenere sono numerosi, a patto che si sappia come assumerli e come utilizzarli in cucina. 
I semi di lino, infatti, sono molto versatili e adatti alla preparazione di diversi tipi di ricette; a tal proposito è bene sottolineare che da questi piccoli e preziosi semi è possibile ricavare anche una saporita farina, ottima sia per piatti salati che per dolci, e un olio di qualità, fonte di acidi grassi essenziali (soprattutto omega 3) e di vitamina E. 

Scopri tutta la gamma prodotti

Cosa sono i semi di lino: storia e caratteristiche

Tutto inizia in Medio Oriente...

I semi di lino sono dei semi di piccole dimensioni ottenuti dal lino comune (Linum usitatissimum) una pianta dalle origini molto antiche appartenete alla famiglia delle Linaceae e ampiamente utilizzata non solo per scopi alimentari ma anche nel comparto tessile. 
Originaria del Medio Oriente, la pianta di lino (in antichità ritenuta simbolo di vitalità e luce) era molto diffusa e usata già nel IV secolo a.C. in una vasta regione euro-asiatica che includeva la Mesopotamia, l’area orientale del Mar Nero e il Mar Caspio. 
Il suo uso andò da allora estendendosi a molte altre civiltà come gli Egizi che utilizzavano il lino non soltanto per ricavare rimedi e medicamenti ma anche per realizzare capi d’abbigliamento e bende, quest’ultime impiegate per avvolgere le salme mummificate. 
Oltre che dagli Egizi, il lino, che era stato introdotto in Europa presumibilmente dai Fenici, fu usato ampiamente anche dai Greci e soprattutto dai Romani che apprezzavano la resistenza e la qualità della fibra tessile di lino e, pertanto, la impiegarono per la produzione non solo di vestiti ma anche di vele per le imbarcazioni.

Scopri tutta la gamma prodotti

Fiori e semi della pianta di lino

La pianta di lino, cresce spontaneamente ma può essere anche coltivata nelle zone a clima temperato.

I principali produttori sono Paesi Bassi, Romania e Russia ed il ciclo vegetativo dura 4 mesi circa. La pianta presenta un fusto fragile, con la parte superiore contraddistinta da foglie lanceolate e tenere. Ha un’altezza compresa tra i 30 e i 60 cm e produce fiori azzurri di grandi dimensioni. In essi sono contenuti i semi, di piccole dimensioni e il cui colore può variare dal bruno scuro al giallo paglierino in base all varietà della pianta. 

Esplora la gamma prodotti

Proprietà dei semi di lino

Grande ricchezza nutritiva...

I semi della pianta di lino si caratterizzano per la ricchezza di mucillagini, l’elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi (omega 3 e 6), per l’ottimo apporto di proteine, lipidi e sali minerali (specialmente calcio, potassio e magnesio), e per la buona presenza di vitamine, in particolare quelle del gruppo B (come la B1 tiamina, la B3 niacina, la B6 e la B9 acido folico), la vitamina C e la vitamina E. 
Data la ricchezza di nutrienti, i semi di lino sono considerati degli alleati della salute e del benessere del corpo, poiché rappresentano un valido supporto per contrastare disturbi e patologie differenti. 
I buoni livelli di acidi grassi essenziali, specialmente omega 3 e omega 6, svolgono una funzione antinfiammatoria e aiutano a contrastare il colesterolo alto e ad abbassare la pressione sanguina, la presenza di mucillagine e di fibre fornisce un supporto all’intestino, favorendone la regolarità e combattendo disturbi come stitichezza o stipsi, mentre i lignani contribuiscono al rafforzamento delle difese immunitarie e svolgono un’azione antiossidante. 
Oltre a ciò, consumare regolarmente e nelle giuste dosi i semi di lino può concorrere al corretto funzionamento del metabolismo, può contribuire alla depurazione dell’organismo (per questo sono spesso inseriti nelle diete dimagranti) può rafforzare la salute di denti e ossa (visti i buoni livelli di calcio, fosforo e magnesio) e può contribuire al benessere di pelle e capelli, grazie all’azione nutritiva e lenitiva.

Scopri tutta la gamma prodotti

Come usare i semi di lino in cucina

Un ingrediente molto versatile.

I semi di lino, e i prodotti da essi derivati come la farina e l’olio di lino, sono un ingrediente molto versatile che è possibile utilizzare in maniere differenti in cucina.
Questi piccoli semi, infatti, possono essere assunti in modi diversi, ovvero crudi, aggiunti ad esempio a insalate e piatti freddi ma anche a bevande come il latte o ai centrifugati bevuti a colazione, cotti, cioè sminuzzati e usati nelle zuppe, nelle minestre o come insaporitori per grigliate di verdure e frittate, o sotto forma di farina, quest’ultima ampiamente usata come ingrediente in preparazioni da forno, come pane, pizze e focacce, o piatti dolci, come biscotti, torte, muffin e budini, mentre l’olio di lino va usato esclusivamente a crudo per condire verdure e insalate. 
I semi di lino, che hanno un sapore abbastanza neutro anche se cotti ricordano il gusto della nocciola, oltre che secchi possono essere assunti anche in seguito ad ammollo in acqua; in linea di massima, però, si suggerisce di non mangiare i semi di lino interi, poiché il corpo potrebbe espellerli senza assorbire le sue proprietà benefiche, ma di sminuzzarli, in maniera tale da renderli di più semplice ingerimento e assimilazione. 
Da quanto detto, si evince come i semi di lino siano un ingrediente molto versatile che in cucina si presta alla preparazione di tantissimi piatti sia dolci che salati.

Scopri tutta la gamma prodotti

Semi di lino nei pasti quotidiani

Interi o sminuzzati, sono perfetti a colazione come aggiunta a bevande, frullati, yogurt o muesli.

A pranzo o a cena invece possono essere impiegati per insaporire insalate o verdure lesse, grigliate e ripassate in padella. 
I semi di lino cotti, invece, sono utilizzati prevalentemente nelle zuppe, nelle vellutate di verdure e ortaggi e nelle minestre ma sono ideali anche come “addensante” per le polpette vegetali o usati sotto forma di impanatura per pesce e carne.

Esplora la gamma prodotti

Farina di lino e abbinamenti in cucina

Per dare spazio alla fantasia...

Al pari dei semi di lino interi, anche la farina di lino dimostra una grande versatilità in cucina; questo gustoso ingrediente è perfetto per preparare pane e focacce, abbinando la farina di lino ad altre farine particolari, come quella di farro, grano integrale e kamut; ci si può divertire anche nel cucinare pani tipici di altre cucine, come ad esempio il “soda bread”, pane irlandese che non utilizza alcun tipo di lievito ma che ha come ingredienti soltanto la farina, il bicarbonato di sodio, il sale e il latticello. 
I semi di lino e la farina da essi derivata possono essere impiegati anche nelle diete vegetariane e vegane in sostituzione delle uova; a tal proposito va anche ricordato che il gel di semi di lino, che si ottiene lasciando i semi in ammollo in acqua, è perfetto come addensante in tante ricette, sempre in sostituzione delle uova.
Per quanto riguarda gli abbinamenti, i semi di lino si sposano alla perfezione con le verdure e gli ortaggi, con cereali e legumi, come il farro, il riso, la quinoa e l’orzo, con lo yogurt e con bevande particolari come il kefir, con altri semi, specialmente semi di papavero, semi di girasole e semi di sesamo, e con la frutta secca, soprattutto mandorle, nocciole e noci. Relativamente alle dosi, la quantità consigliata di semi di lino va dai 2 ai 3 cucchiai al giorno ( si suggerisce non superare mai i 15 grammi giornalieri), preferibilmente macinati così da permettere all’organismo di assorbirne meglio tutti i nutrienti. 

Scopri tutta la gamma prodotti

Semi di lino e problemi intestinali

I semi di lino devono essere assunti accompagnati da una buona quantità di acqua o tisane.

Questo perché se ingeriti da soli potrebbero causare alcuni effetti indesiderati come occlusioni intestinali. 
I semi di lino freschi e interi si conservano anche per alcuni mesi se riposti in frigorifero o in un luogo asciutto, quelli tritati vanno conservati in congelatore in un sacchetto per alimenti mentre l’olio di lino, facilmente deperibile, deve essere tenuto un frigo, avendo l’accortezza di chiudere accuratamente il tappo.

Esplora la gamma prodotti
Semi di lino e problemi intestinali

Semi di lino per la bellezza della pelle

Proprietà emollienti e nutritive...

Oltre ad essere preziosi alleati della salute, i semi di lino sono particolarmente utili anche per mantenere belli e sani sia i capelli che la pelle. 
Ricchi di acidi grassi, i semi di lino possiedono, infatti, proprietà emollienti e nutritive, rivelandosi così efficaci per contrastare alcune problematiche come, ad esempio, la secchezza della cute e dei capelli. 
L’acido linoleico contenuto in questi semi è in grado di regolare i livelli di idratazione cutanea e di svolgere un’azione elasticizzate, riuscendo così a mantenere idratati i tessuti; gli impacchi con i semi di lino o le creme a base di olio di lino, utilizzabili sia per la pelle del viso che per quella del corpo, donano elasticità, idratazione e migliorano la resistenza della pelle.
Particolarmente indicati per le pelli secche, i semi di lino hanno anche proprietà antiossidanti, contrastando, quindi, il processo di invecchiamento dei tessuti; questo è possibile perché i semi supportano l’ossigenazione e il ricambio cellulare, svolgendo un’azione anti-aging.

Scopri tutta la gamma prodotti

Semi di lino per la bellezza dei capelli

Se i benefici dei semi di lino sulla pelle sono molti, altrettanto lo sono quelli sui capelli.

I semi di lino e l’olio di lino contribuiscono a ridonare elasticità e idratazione sia ai capelli secchi che al cuoio capelluto disidratato, riuscendo così ad evitare che i capelli si spezzino e stimolando, invece, l’infoltimento della chioma. 
L’olio di lino si rivela utile anche riequilibrare il ph dei capelli e per regolare la produzione di sebo. Inoltre, le sue proprietà antiossidanti limitano la comparsa dei capelli bianchi e contrastano l’azione nociva dei radicali liberi.

Esplora la gamma prodotti

Altri consigli?

Scoprili tutti! Sfoglia i post del nostro True to food blog:

Cipolla di Breme: Dolcissima della Lomellina | Signature Kitchen Suite

#ingredienti di pregio

La Cipolla di Breme

Post precedente
Gambero Rosso di Mazara: Delizia Siciliana | Signature Kitchen Suite

#ingredienti di pregio

Gambero Rosso di Mazara

Post successivo
Torna all'indice